L’Ospitale, Rubiera, Reggio Emilia 
Via Fontana 2 

 
Sabato 16 maggio, ore 18,00 

 
Sala della Fotografia. Primo piano 

 
In ricordo di  
LEWIS BALTZ 

 
Giochi di simulazione, 1991 
End to End, video, 2000 
Fotografie dalle collezioni di Linea di Confine 

 
Grande protagonista della fotografia americana ed esponente di spicco del gruppo dei “New Topographics”, Lewis Baltz partecipò per Linea di Confine a due indagini nel 1991 e nel 2000. Nel 1991 realizzò l’opera Giochi di simulazione, costituita da 13 frammenti d’immagine e dalla relativa installazione permanente nella Biblioteca Comunale di Scandiano (visitabile in orari di apertura della biblioteca), nel 2000 il video End To End per il progetto d’indagine sulla via Emilia. In occasione della presentazione al pubblico di questi due progetti in ricordo del grande autore recentemente scomparso, saranno esposte fotografie dalle collezioni di Linea di Confine. 

 
Sala Reception e Sala Sassi. Piano terra 

 
Mostra degli autori selezionati dal Call for Artists  
IL DESERTO ROSSO 

 
Nella stessa giornata di Sabato 16 maggio saranno presentati i 27 progetti fotografici pre-selezionati dalla commissione del Call for Artists “Il deserto rosso”. 
Il progetto si avvale di un rapporto di scambio con il Die Photographische Sammlung / SK Stiftung Kultur di Colonia (D) e la Hochschule für Grafik und Buchkunst di Lipsia (D). In collaborazione con l’Osservatorio Fotografico di Ravenna e il Comune di Rubiera. 

 

 
Domenica 17 maggio, ore 17,00  

 
Sala Sassi. Piano terra 

 
Nell’ambio della manifestazione “In ricordo di Lewis Baltz”, Antonello Frongia presenterà il volume Lewis Baltz. Scritti, Johan & Levi Edizioni, Milano.  
Seguirà una tavola rotonda con Giorgio Falco, Antonello Frongia, Stefano Graziani, William Guerrieri, Guido Guidi, Sabrina Ragucci e Franco Vaccari.

 

Lewis Baltz, Giochi di simulazione, 1999.(particolare)

 
 

IL DESERTO ROSSO / Il libro fotografico d'autore 

 
In ricordo di LEWIS BALTZ 

 
Tre serate di presentazione di libri fotografici d'autore in ricordo di Lewis Baltz. Giovedì 12 febbraio saranno presentate alcune recenti pubblicazioni del grande fotografo americano, fra le quali Common Objects del 2014, dove per la prima volta Lewis Baltz si interroga sull’influenza che il cinema europeo di Antonioni, Godard e Hitchcock ha avuto sul suo lavoro. Seguirà la presentazione di libri di Taiyo Onorato & Nico Krebs, Edgard Martins, Joachim Brohm, Mickael Subotzky, il cui lavoro non sarebbe stato possibile senza l’opera di Lewis Baltz. 

 
Iscrizione gratuita obbligatoria fino ad esaurimento posti. 

 
PROGRAMMA

 

 

 

IL DESERTO ROSSO 

 
Call for artists 

 
In occasione del 50° della realizzazione de Il deserto rosso di Michelangelo Antonioni, Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea organizza un programma di incontri su Antonioni e la fotografia contemporanea, la presentazione di opere dalla collezione di Linea di Confine e una ricerca condivisa con la Hochschule für Grafik und Buchkunst di Lipsia. A tal fine è indetta una CALL FOR ARTISTS aperta a tutti i fotografi "mid-career" per la realizzazione e la produzione di 12-14 progetti a carattere visuale. 

 
In collaborazione con Die Photographische Sammlung / SK Stiftung Kultur di Colonia (D), Hochschule für Grafik und Buchkunst di Lipsia (D), Osservatorio Fotografico di Ravenna e Comune di Rubiera. 

 
BANDO 

 
Materiali di approfondimento sono consultabili sul nuovo sito ildesertorosso.it

 

 

Nella giornata del 22 Novembre 2014 è venuto a mancare il fotografo americano Lewis Baltz.  

Grande protagonista della fotografia americana dalla metà degli anni Sessanta, Lewis Baltz partecipò nel 1991 al progetto Linea di Confine realizzando la serie Giochi di simulazione e il successivo allestimento permanente di un’opera nella Biblioteca Comunale di Scandiano, e ancora nel 2000 producendo il video End To End

La scomparsa di Lewis Baltz avviene a pochi mesi dalla improvvisa scomparsa di un altro grande fotografo, il tedesco Michael Schmidt, che partecipò al progetto Linea di Confine sempre nel 1991. 

 

 
Nota storica e critica di Tiziana Serena 
 

 
La fotografia di Lewis Baltz è di John Gossage.

 

 
 

Giovedi 20 Novembre, ore 14,00 Ravenna. 
Cantieri SISF, Sguardi Fotografici sul territorio: progetti e protagonisti fra storia e contemporaneità in Italia 
William Guerrieri, Indagine territoriale e mediazione culturale nell'esperienza di Linea di Confine 
 
sisf.eu/public/pdf/Cantieri%20SISF%202014.pdf

 

 

 
 

Lunedì 3 Novembre 2014, ore 17,30. Civico Archivio Fotografico, Milano. 
Mimesis o montaggio? Verità e menzogna dell’immagine fotografica 
William Guerrieri, Nuove forme di "realismo documentario" 

 
insmli.it/parrimilano/iniziative/mimesis-o-montaggio-verita-e-menzogna-dellimmagine-fotografica-1220

 

 

 

Paola De Pietri, seccoumidofuoco 

 
Sabato 3 Maggio 2014 
Inaugurazione ore 18,30 

 
Sabato 3 Maggio 2014, alle ore 18,30 alla presenza dell’autrice, si inaugura la mostra di Paola De Pietri dal titolo seccoumidofuoco, una ricerca sull’industria ceramica. La ricerca è stata commissionata a Linea di Confine dal Comune di Fiorano Modenese per completare le documentazioni raccolte dal 2006 dal progetto Manodopera del Museo della ceramica. 

L’indagine della De Pietri si è svolta nell’estate del 2013, dopo una serie di sopralluoghi ai maggiori gruppi industriali del settore ceramico presenti nei comuni di Fiorano, Sassuolo e Casalgrande. Saranno esposti una serie di ritratti, interni industriali e fotografie di argille e felspati, in una sequenza che rivela una relazione fra l’opera dell’uomo, il sapere e la materia prima utilizzata nei processi industriali. 

Si ringrazia il Comune di Fiorano proprietario delle opere esposte e Confindustria Ceramica, Sassuolo. 

 
Orari di apertura: 
Dal 4 Maggio al 15 Giugno apertura Sabato e Domenica 10-13/16-19.  
Ingresso: 3 Euro. 
Altri giorni su appuntamento. T. 0522629403 email: linconfine@comune.rubiera.re 

 

Paola De Pietri, seccoumidofuoco, 2013

 

Documentary Platform / LAB / Osservatorio Fotografico 
Tre esperienze di ricerca e di produzione editoriale. 
A cura di Federico Covre, Michele Cera, Silvia Loddo, Cesare Fabbri. 

 
Sabato 3 Maggio 2014. Sala Reception. 
Presentazione delle esperienze dalle ore 16,00 alle ore 20,00. 

 
Le tre esperienze di ricerca e di produzione editoriale indipendenti, hanno in comune l’intento di promuovere la cultura fotografica che si confronta con il territorio. Documentary Platform è un archivio visivo che raccoglie progetti di ricerca di fotografi indipendenti su una piattaforma web. LAB, è una associazione culturale con sede a Bari che promuove la fotografia con workshop, indagini sul territorio e mostre. Osservatorio Fotografico è un laboratorio permanente di ricerca che svolge attività didattica ed editoriale con campagne fotografiche sulla città di Ravenna. 

Saranno presentate dai curatori le recenti pubblicazioni di autori come Andrew Phelps, Cuny Janssen, Francesca Gardini, Davide Baldrati, Marco Lachi, Federico Covre e i nuovi progetti editoriali.  

 
Alle ore 17,30 Federico Covre presenterà la piattaforma web di Documentary Platform e Michele Cera presenterà inoltre la sua pubblicazione DUST edito da Kehrer nel 2013. Ingresso libero. 

 

 

Luogo e identità nella fotografia italiana contemporanea 
A cura di Roberta Valtorta. Einaudi, 2013 

 
Il libro nasce da un progetto di Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea di Rubiera e del Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo.  

Attraverso i contributi di Roberta Valtorta, Antonello Frongia, William Guerrieri e Matteo Balduzzi, il volume intende analizzare le produzioni fotografiche che si sono sviluppate dagli anni Sessanta ad oggi, leggerne il loro significato nella contemporaneità e i legami con lo scenario internazionale. 

 
Estratto da Attualità del documentario di William Guerrieri, in Luogo e identità nella fotografia italiana contemporanea, Torino, Einaudi, 2013

 

 

Dal 13 al 16 Ottobre 2013, 25 studenti della Hochschule für Grafik und Buchkunst di Lipsia (D) accompagnati dal Prof. Joachim Brohm, celebre fotografo tedesco, saranno in visita all’Ospitale per approfondire l’esperienza di ricerca di Linea di Confine.  

Saranno presenti agli incontri Gabriele Conrath-Scholl e Claudia Schubert del Die Photographische Sammlung / SK Stiftung Kultur di Colonia, Guido Guidi, Paola De Pietri e alcuni autori dell’indagine Welfare Space Emilia, presentata nella scorsa primavera nei locali dell’Ospitale. 

 

 

WELFARE Space Emilia 

 
Fotografie di 
Federico Covre, Cesare Fabbri, Allegra Martin, 
Francesco Neri e Sabrina Ragucci 

 
A cura di  
William Guerrieri e Stefano Munarin 

 
Formato: 23 x 17 cm. Pag. 140, testi it e ingl. di William Guerrieri, Stefano Munarin, Antonello Frongia. Ed. 2013. 
Prezzo di copertina. 28,00 Euro